Anno Accademico 2017-2018

L’Università della Terza Età di Rivignano Teor, grazie all’attività costante negli anni, è diventata ormai non solo un importante punto di riferimento per quanti desiderano approfondire la propria formazione culturale, ma anche una realtà di grande rilevanza sotto il profilo sociale.

In occasione dell'inizio dell'anno accademico 2017-2018 ringrazio ancora una volta l'insostituibile Marcello Pestrin, storico coordinatore dell'UTE, gli insegnanti che si sono succeduti sinora e tutti coloro che a vario titolo operano generosamente per offrire un ricco e articolato programma didattico, che riesce a coniugare l'aspetto culturale e il benessere psico-fisico.

Auguro buon lavoro ai docenti e agli studenti che, sempre più numerosi, sentono il desiderio di arricchire e approfondire le proprie conoscenze personali.

avv. Mario Anzil

Con rinnovato e sentito entusiasmo, tutto è pronto per l’apertura di questo nuovo anno accademico 2017/2018 dell’Università della Terza Età nel Comune di Varmo. Siamo lieti di ospitare ancora una volta una interessante gamma di corsi: continuando e facendo tesoro dell’esperienza degli anni passati, aspiriamo a crescere e progredire in questa straordinaria opportunità offerta a tutta la cittadinanza di usufruire di consolidati servizi di istruzione e di sereni momenti di ritrovo. Crescere con costanza è il nostro obiettivo, coinvolgere la popolazione è il nostro impegno, creare interesse  per ciò che è nuovo, la nostra scelta. Sono questi anche i punti che ci accomunano agli intenti di un’Associazione come l’UTE del Codroipese e sono questi i motivi per i quali intendiamo proseguire la nostra collaborazione.

Ringrazio tutti i docenti e gli insegnanti delle varie attività che si terranno a Varmo e in tutte le altre sedi, invidiabile è lo spirito che spinge queste persone a dedicare del loro prezioso tempo libero, senza il loro volontariato tutto ciò non sarebbe realizzabile.

Ringrazio il coordinatore della sezione di Rivignano Marcello Pestrin per aver creduto nelle nostre comunità  ed aver esteso i  progetti dell’UTE anche a Varmo, senza dimenticare la promotrice per il nostro Comune Liliana Cesaratto, a lei un sincero e sentito grazie per tutto quello che ha fatto con puntualità e dedizione in questi anni. Un augurio di benvenuto e un ringraziamento anche a Francesco Tonizzo per aver accettato il ruolo di referente dei corsi che si terranno a Varmo. Assicuriamo anche a lui che l’amministrazione comunale intende costituire un interlocutore disponibile e attivo nei confronti di tutto ciò che rientra nel progetto UTE.

Porgo, infine, a tutti i partecipanti i miei auguri personali assieme a quelli di tutta l’amministrazione comunale di buon lavoro per il prossimo anno accademico, ricco di soddisfazioni come quelli passati.

sig. Sergio Michelin

Con l’arrivo di questo libretto-programma si da inizio al percorso che ci porterà all’avvio di un nuovo anno accademico, il diciottesimo, con l’augurio che sia un anno carico di entusiasmo, di soddisfazione e di amicizia, perché è di questo che abbiamo bisogno per rendere più piacevoli le nostre giornate approfondendo, imparando, muovendoci, incontrando. Credo che chi ha vissuto in questi anni l’Università della Terza Età ne sia diventato un po’ Ute-dipendente, vuoi per l’unione che nasce tra gli iscritti, vuoi per il riconoscente legame che inevitabilmente coinvolge anche gli insegnanti. In questi anni l’Ute ha sfoggiato “campioni” di bocce, di scacchi, di burraco, di ballo, suonatori di chitarra, cantanti, attori, pittori, giardinieri, riportato in auge lavori antichi come quelli del cestaio, del ricamo, del merletto, del tessitore e altri ancora. Ma è nell’imparare le lingue e nell’impratichirsi con la tastiera del computer, che i soci hanno sudato copiosamente per tenersi collegati con un mondo in continua evoluzione. E che dire delle scienze e della medicina che ci interessano perché più di altre le viviamo dentro il nostro corpo o in ciò che ci attornia. E, dulcis in fundo, il fiore all’occhiello, l’area culturale che comprende storia, letteratura, poesia, filosofia. Pare impossibile che tutto questo possa essere contenuto in un solo scrigno. E invece è così. Anzi, c’è di più, perché periodicamente si promuovono visite di studio e partecipatissimi momenti conviviali.

Del nuovo programma, oltre ai corsi già collaudati che presentano una proposta innovata, con un certo orgoglio segnalo delle affascinanti novità che non mancheranno di creare interesse: Leggere l’arabo, Storia dell’astronomia, Fisioterapia, Bonsai, Il gotico in punta di pennino e Iconografia.

A questo punto passo la palla a voi per una scelta ponderata e responsabile e invito tutti alla presentazione del nuovo programma che si terrà nella Sala Consiliare del Municipio di Rivignano sabato 16 settembre 2017 alle ore 17.00.

sig. Marcello Pestrin

Carissimi amici, nel salutarvi sento innanzitutto il desiderio di ricordare con voi la figura del nostro compianto Presidente prof. Roberto Zanini. A lui, al nostro primo Presidente M.a Alberta Querini Petri e al gruppo di persone che 31 anni fa fondarono l’UTE del Codroipese va il nostro pensiero commosso e riconoscente.

Ha inizio per voi il 18° anno accademico: sarà certamente ricco di soddisfazioni per tutti coloro che frequentano questa splendida realtà: organizzatori, docenti, collaboratori, discenti. Si tratta a tutti gli effetti di una vera simbiosi sociale e culturale condita da amicizia, rispetto, valenza didattica e spirito di iniziativa.

L’UTE di Rivignano-Teor con Varmo rappresenta un gioiello per il territorio, una realtà nella quale l’iniziativa di numerosi volontari si fonde splendidamente con gli interessi più alti e nobili della popolazione e diventa importante strumento di crescita comunitaria. Il numero, la varietà e la qualità dei corsi proposti ne sono evidente conferma.

Alla fine di aprile l’Assemblea dei delegati ha rinnovato le cariche all’interno dell’Associazione per il prossimo triennio: Presidente, Consiglio direttivo, Collegio dei Revisori dei conti, Collegio dei Probiviri. E’ stata altresì ratificata la nomina dei coordinatori delle 4 sezioni dell’UTE.

Uno speciale ringraziamento va al coordinatore Marcello Pestrin, riconfermato, che guiderà la vostra Sezione fino all’importante traguardo del 20° anno di attività, all’inseparabile Iones, a tutti i docenti, all’intero gruppo dei collaboratori, alle Amministrazioni comunali e alle Istituzioni che a qualunque titolo sostengono e aiutano a crescere questa Associazione.

Infine grazie di cuore a tutti i discenti. Essi, soci a tutti gli effetti dell’UTE, con la loro presenza danno vero significato all’esistenza della nostra Istituzione. A loro va l’augurio di un proficuo e felice anno accademico.

dott. Lionello Baruzzini